L'adenotomia è un'operazione per rimuovere le adenoidi. È uno dei più comuni tra le operazioni otorinolaringoiatriche nei bambini. Come prendersi cura di un bambino dopo l'adenotopia?

Caratteristiche della cura dei bambini dopo l'adenotomi:

È necessario escludere l'attività fisica, lo sport e l'educazione fisica per 2 settimane, a volte per 1 mese.

Il cibo ruvido, duro e caldo per almeno 10 giorni dovrebbe essere escluso dalla dieta. Il vantaggio è quello di dare cibo liquido, ma abbastanza calorie. Includere cibi freschi e ricchi di vitamine.

Per 3 giorni non puoi galleggiare un bambino e fare il bagno in acqua calda. È meglio per un bambino non stare al sole aperto, così come in stanze soffocanti e calde.

Per aiutare nella guarigione della ferita chirurgica, di solito vengono prescritte gocce nasali speciali. Assicurati di raccomandare le gocce di vasocostrittore, come naftaxina, tizina, nazivina, sanorin, glazolina, nazola, che viene utilizzata per 5 giorni. Assegnare e soluzioni con effetto astringente e asciugante. Solitamente, per questo scopo vengono utilizzate soluzioni con argento (protargol, powiargol, collagene). Gocciolano per almeno 10 giorni.

Il medico ENT ti prescriverà di condurre esercizi di respirazione. Non allarmarti se la temperatura delle briciole sale. Di solito non supera i 38 gradi. Se è necessario ridurre la temperatura, non usare farmaci con l'aspirina, che diluisce il sangue e può causare sanguinamento.

Dopo l'intervento, alcuni bambini sperimentano vomito singolo o doppio con coaguli di sangue. Questo può essere considerato normale. Se il vomito si ripete più volte, è necessario consultare un medico. Ci possono essere lievi dolori addominali, feci alterate. La ragione di tutto questo è che durante l'operazione il bambino può "ingoiare" il sangue. Interagisce con l'ambiente dello stomaco e dell'intestino, causando cambiamenti indicati a breve termine.

Dopo l'adenotopia, il miglioramento della respirazione nasale è osservato piuttosto rapidamente. Ma è considerato la norma , se nei primi giorni c'è una nasale evidente, congestione nasale, "annusando nel naso". Tali fenomeni sono dovuti a edema postoperatorio, che dovrebbe andare al decimo giorno.

Dopo l'intervento, l'emorragia dovrebbe interrompersi entro 20 minuti. Qualsiasi segno di sanguinamento, come il nodulo dal naso, la saliva con sangue, i sentimenti di prosciugamento lungo la parte posteriore della gola del liquido, sono una seria ragione per un appello urgente al chirurgo otorinolaringoiatrico dell'ospedale.