L'obesità come un cancro

L'età moderna è caratterizzata da un cambiamento nello stile di vita umano. Ciò ha portato in tutto il mondo ad un aumento del numero di persone in sovrappeso. La popolazione dei paesi con economie sviluppate è più soggetta all'obesità, mentre una parte significativa di essa ricade su residenti urbani. Le statistiche di un'agenzia di ricerca sul cancro hanno mostrato che ogni anno in paesi con una situazione economica stabile, l'obesità provoca circa 35 mila casi di cancro.

Studi condotti su scienziati nel campo dell'aumento del peso corporeo hanno mostrato una relazione diretta tra obesità e insorgenza del cancro.

Cause di obesità

Il sovrappeso è dovuto a uno squilibrio tra l'energia che entra nel corpo umano con il cibo e i suoi costi. Le calorie in eccesso vengono convertite in grasso, che si accumula in vari organi, omenti e parete addominale. L'aumento della quantità di grasso corporeo porta all'aumento di peso e alla destabilizzazione dei vari sistemi del corpo umano. Il 90% dei casi di obesità è provocato dall'eccesso di cibo e solo il 10% dei disturbi metabolici.

Si distinguono i seguenti fattori che contribuiscono all'obesità:

varie patologie endocrine;

stato di gravidanza, menopausa, allattamento al seno;

situazioni stressanti, terapia ormonale e psicotropa, mancanza di sonno;

alimentazione impropria, caratterizzata da un aumento del consumo di bevande zuccherate gassate e alcoliche, eccesso di cibo al momento di coricarsi, un aumento della percentuale di grassi e carboidrati;

eccesso di cibo psicogeno;

stile di vita sedentario;

disturbo dell'attività enzimatica.

Tipi di tumori che si verificano in obesità

La più grande relazione è notata dai medici tra l'obesità e i seguenti tipi di tumori:

La più grande relazione è notata dai medici tra l'obesità e i seguenti tipi di tumori:

seno, utero e ovaie. Il rischio più elevato di carcinoma mammario e genitale si osserva nelle donne con aumento del peso corporeo, causando uno squilibrio ormonale. Va ricordato che il componente principale della ghiandola mammaria è il tessuto adiposo, la cui presenza riduce significativamente la possibilità di diagnosticare tali malattie nelle prime fasi senza attrezzature e analisi speciali. Prima di tutto, le donne a rischio sono di mezza età e in sovrappeso;

prostata. L'eccessivo accumulo di tessuto adiposo negli uomini porta alla trasformazione di androstenediolo e testosterone accumulati nel corpo in estrogeni che, quando rilasciati nel flusso sanguigno, portano all'iperplasia prostatica. Questi processi che si verificano nell'obesità influenzano l'aumento della secrezione di prolattina, stimolando la produzione di enzimi direttamente coinvolti nella genesi dei tumori cancerosi;

retto. La mancanza di antiossidanti e fibre alimentari nella dieta delle persone obese e l'aumento del carico di grasso attivano una maggiore secrezione biliare, formando un'alta concentrazione di acido biliare, che contribuisce alla formazione di tumori cancerosi nell'intestino;

lo stomaco. Le persone con obesità sono molto sensibili alla manifestazione della gastrite, che provoca lo sviluppo del cancro.

Per ridurre il rischio di cancro, le persone con vari gradi di obesità necessitano di consulenza medica e dello sviluppo di un sistema nutrizionale volto a ridurre il peso, migliorare i livelli ormonali ed eliminare gli effetti negativi sul corpo.

Svetlana, www.detadoctor.com