Sindrome premestruale: cause, sintomi e modi per alleviare la condizione

La sindrome premestruale è un insieme di sintomi fisici ed emotivi che si verificano da due a sette giorni prima dell'inizio delle mestruazioni. I sintomi più comuni sono affaticamento, gonfiore e tenerezza del torace, mal di testa e irritabilità. Dopo l'inizio delle mestruazioni, i sintomi della sindrome premestruale si fermano. Tuttavia, l'intensità, la natura e la durata dei sintomi possono variare drasticamente in ciascun caso.

Quasi il 75% delle donne in età fertile è soggetto alla manifestazione di sintomi lievi alla vigilia o durante le mestruazioni sotto forma di spasmi uterini. Tuttavia, ciò non impedisce loro di continuare a svolgere attività quotidiane. Il restante 25% era molto meno fortunato e le manifestazioni della sindrome premestruale in esse erano molto più gravi, anche al punto che la donna perde la sua precedente capacità lavorativa per un po '.

diagnostica

Il sintomo premestruale è rimasto a lungo in disparte dal singolo principio di diagnosi. Ma la nuova classificazione, creata dalla Comunità internazionale per lo studio dei disturbi premestruali, ha chiarito notevolmente la situazione. In particolare, è stato scoperto che per la diagnosi della sindrome premestruale, i suoi principali sintomi dovrebbero comparire durante molti cicli mestruali dell'anno passato. I sintomi dovrebbero essere assenti per almeno una settimana al mese. Ciò è dovuto al fatto che alcune manifestazioni della sindrome premestruale sono facilmente confuse con i sintomi della menopausa e della depressione.

Cause della sindrome premestruale

Nonostante gli ovvi progressi della scienza e della medicina in particolare, nessuno può ancora nominare le cause esatte dell'apparizione della sindrome premestruale, a questo punto ci sono solo ipotesi. Ma ciò che si può dire con certezza è che l'insorgenza della sindrome premestruale è direttamente correlata all'ovulazione e al ciclo mestruale. Una spiegazione è il verificarsi di fluttuazioni ormonali nel corpo di una donna, che sono tipiche per la seconda metà del ciclo. In questo momento, la secrezione di estrogeni diminuisce drasticamente e aumenta il rilascio di progesterone, il cui livello poi scende di nuovo bruscamente a causa dell'assenza di gravidanza.

A proposito, un eccesso di estrogeni o una mancanza di progesterone provoca solo una spiacevole tensione e gonfiore della ghiandola mammaria. L'incongruenza dei livelli di questi ormoni viene percepita dolorosamente dal cervello e provoca fluttuazioni dei neurotrasmettitori secondo le fluttuazioni ormonali del ciclo mestruale, a seguito delle quali appare un sintomo psicologico della sindrome premestruale.

Sintomi della sindrome premestruale

  • Sintomi emotivi: sbalzi d'umore, irritabilità, ansia, difficoltà di concentrazione, sensazione di tristezza o depressione;
  • Stanchezza pronunciata;
  • Disturbi del sonno (insonnia o viceversa aumento della sonnolenza);
  • Mal di testa ed emicrania;
  • Diminuzione dell'attività sessuale;
  • La comparsa di voglie di cibi dolci o salati;
  • Crampi addominali associati a crampi uterini;
  • Dolore muscolare, specialmente nella parte bassa della schiena;
  • Gonfiore della cavità addominale, ghiandole mammarie, dolore e pesantezza alle gambe, aumento di peso;
  • Eruzione di acne.

Vale la pena notare che la manifestazione dei sintomi della sindrome premestruale può più volte rafforzare i problemi di salute esistenti. Soprattutto durante questo periodo, soffrono le donne con asma, epilessia e varie forme di allergie.

Fattori di rischio

Di seguito presentiamo alla vostra attenzione un elenco di fattori che più volte aumentano il rischio di sindrome premestruale avversa e dolorosa:

  • fumatori;
  • Stile di vita sedentario;
  • Mancanza di sonno;
  • l'obesità;
  • La dieta è troppo ricca di caffeina, alcool e zucchero.
  • Lo stress più volte aumenta le complicazioni che si presentano durante il periodo della sindrome premestruale. Pertanto, in questi giorni, è necessario prestare particolare attenzione alla propria salute, evitando eccessivi stress psicologici sul lavoro, a casa o in qualsiasi altro luogo.

Modi per alleviare la condizione:

  1. Stile di vita attivo sano. Rinuncia alle cattive abitudini (fumo, alcol), abbandona uno stile di vita passivo, rinuncia al cibo cattivo. Fai una breve passeggiata all'aria aperta e trova l'opzione di attività fisica che ti darà piacere (danza, nuoto, ciclismo, yoga, Pilates, ecc.). Ciò faciliterà notevolmente il tuo benessere nei giorni ordinari e alla vigilia dell'ICP.
  2. Segui una dieta. Meno caffè e tè, cibi grassi e cibi ricchi di potassio. È anche indesiderabile mangiare carne e latticini pochi giorni prima dell'inizio dell'ICP. Molta acqua ordinaria, verdure fresche e frutta. Particolarmente utili sono le verdure a foglia verde (spinaci, lattuga, cavoli, prezzemolo), che sono ricchi di calcio
  3. Rimuovi lo stress dalla tua vita il più possibile. Bevi un corso di tipo calmante Novopassit, puoi persino la normale valeriana. Impara la meditazione e / o il rilassamento, sono molto efficaci nel gestire lo stress e l'irritazione. Prova anche esercizi di respirazione.
  4. Bevi un corso di vitamine. La vitamina E è particolarmente utile.
  5. Riposati a sufficienza. Vai a letto entro e non oltre le 22.00. Il sogno più utile è dalle 22.00 alle 6.00.

Svetlana, www.detadoctor.com